Home La Storia Biologico Gallery Prodotti dell'alveare Offerta miele Punti ventita Contatti Dove Siamo

Cera d’Api

La cera d’api è una complessa miscela di sostanze organiche di carattere grasso. Può assumere una vasta gamma di colorazioni, dal giallo chiaro all’arancio scuro, a seconda dei colori delle sostanze oleose contenute nei pollini di diversi fiori bottinati dalle api, che in essa si sciolgono. È utilizzata in una grande varietà di ambiti: dalla fabbricazione di candele alla scultura, al trattamento del legno e diversi tipi delle superfici, come sostanza portante in cosmesi e farmaceutica.

È un prodotto che raccoglie tutti gli elementi migliori che si possono trovare nelle piante e nei fiori ed è ad alto valore biologico. È quindi ottimo nell’alimentazione, particolarmente nelle diete carenti di cibi di provenienza animale, e nella cura di diverse malattie. Dal punto di vista alimentare esplica nei confronti dell’organismo un miglioramento generale delle facoltà intellettuali, una maggiore resistenza alla stanchezza ed un aumento dell’appetito. Può essere considerato un ottimo integratore alimentare con proprietà ricostituenti.

Polline

Le api nutrici attraverso le loro ghiandole salivari ipofaringee e mandibolari la somministrano come alimento essenziale all’ape regina e durante i primi tre giorni di vita viene altresì fornita alle giovani larve che da adulte diventeranno operaie o fuchi. La Pappa reale si presenta gelatinosa con colore bianco paglierino, sapore aromatico e gusto acido (pH 3,5-4,5). Ha note ed eccellenti proprietà nutritive e ricostituenti in quanto è una fonte naturale di vitamina A, vitamine del complesso B, C, D, E ed in particolare del complesso B, tra cui si trovano le vitamine  B1, B2, B6, B12, la biotina, l’acido folico e l’inositolo. Si assume in piccole dosi (una palettina) una o due volte al giorno con continuità, non assieme ad altri alimenti. E' possibile mescolarla con poco miele in un cucchiaino. Si conserva in frigorifero per lunghi periodi (fino ad un anno).

Pappa reale

Propoli

Il termine "propoli" deriva dal greco própolis, che significa a favore (pro) della città (polis). È prodotta dalle api con le resine raccolte dalle gemme e dalle cortecce delle piante e lavorata, grazie a particolari ghiandole, con la cera.  Nell'alveare è una sostanza molto preziosa e utilizzata per molteplici scopi. È posta in strati sottili nelle cellette, prima della deposizione delle uova da parte della regina, come base disinfettante. E', inoltre, usata per chiudere le fessure nelle pareti dell'arnia, evitando possibili perdite di calore o il rischio d'ingresso dei predatori.

La propoli è utilizzata da secoli come rimedio naturale per i problemi legati alle infezioni dell'apparato respiratorio. Vengono ad essa riconosciute proprietà batteriostatiche, antimicotiche e disinfettanti.

I prodotti dell’alveare  sono dei miracoli della natura. Alimenti “alti” per eccellenza,

materie prime per la salute, fonti d’energia inesauribile: cosa si può dire di più?

 

APICOLTURA ROSSETTI di Rossetti Francesco
Via Dario Russo, 12 - Casola di Caserta
Tel./Fax 0823 371498 - Cell. (Antonio) 320 7180675 - Cell. (Francesco) 389 1861761
mail: info@apicolturarossetti.it
P.I. 03789770611